Aggiornamento di fine anno 2023

Spesso investire è un pò come affrontare la montagna: la previsione del tempo può cambiare all’improvviso e chi la frequenta è sempre pronto a fronteggiare queste variazioni. Lo stesso vale per i mercati azionari, dove i movimenti repentini sono all’ordine del giorno. Da un momento all’altro, ci si può trovare di fronte a un cambio di tendenza, passando da un mercato rialzista a uno ribassista e viceversa.

Recentemente, questo improvviso cambiamento di direzione è stato particolarmente evidente nell’indice azionario di riferimento, lo S&P500, con un’oscillazione significativa nel breve periodo:

● Un calo del 6,60% tra metà e fine ottobre ha portato complessivamente a una perdita di circa il 10% nell’indice.

● Successivamente, nelle prime due settimane di novembre, un repentino rialzo di circa il 10%.

Questa rapidità di cambiamento ha portato da una visione pessimistica a una più ottimistica, caratterizzata da dati incoraggianti sull’inflazione e segnali positivi dal mercato del lavoro americano. La narrazione attuale si focalizza su un possibile “Soft Landing”, un rallentamento dell’economia senza però entrare in recessione.

A breve termine, è plausibile che i mercati reagiscano positivamente a questi miglioramenti, creando un circolo virtuoso:

● Un apparente rallentamento dell’inflazione.

● I tassi di interesse ufficiali che sembrano stabilizzarsi e potrebbero addirittura diminuire.

● Sebbene il PIL degli Stati Uniti potrebbe rallentare dopo i record di crescita nel terzo trimestre, non sembra prevedibile un ingresso in recessione.

● Gli utili aziendali, dopo la pubblicazione dei resoconti di oltre il 90% delle società dello S&P500, hanno mostrato una crescita del 6% che potrebbe proseguire nei prossimi trimestri.

Questa prospettiva positiva ha scatenato un’effervescenza nel mercato, dando il via a un forte rally di fine anno.

complessivamente possiamo essere più che contenti finora del 2023 che dato dimostrazione di grade resilienza rispetto all’anno passato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *